Pelloni quarta ai Mondiali U23 nel doppio leggero, ottavi Garibaldi e Mumolo nel doppio

canottaggio_Pelloni_CesariniBianca Laura Pelloni centra un ottimo quarto posto ai Mondiali Under 23 di Plovdiv. Assieme a Federica Cesarini (Gavirate),  l’atleta dello Speranza Pra’ gareggia ad altissimi livelli in Bulgaria. Con il tempo di 7’07”33, il doppio Pesi Leggeri azzurro conclude la sua avventura iridata alle spalle di Nuova Zelanda (campione del mondo), Cina e Svizzera. E’ il segnale della grande crescita di questa ragazza, seguita a Pra’ da Maurizio Capocci e Giancarlo Paravidino, dopo le buone prestazioni degli anni scorsi ai Mondiali Junior.  In questa finale, l’arma in più di Bianca Laura e Federica è il serrate: dopo aver superato la Polonia, è la Romania a far le spese della grande determinazione dell’Italia. Forcing decisivo anche in semifinale per riuscire a eliminare l’Australia, avanti di circa un secondo ai 1500 metri e piazzarsi dietro le corazzate Nuova Zelanda e Svizzera, poi medagliate. Dopo il successo in batteria, disco rosso in semifinale per i vogatori della Canottieri Elpis Genova nel doppio. Davide Mumolo e Federico Garibaldi sono quinti nel penultimo atto della competizione, dietro Germania, Ungheria, Lituania e Francia, e poi chiudono il loro Mondiale disputando una buona finale B. Solo la Francia, per circa 48 centesimi, rimane davanti. E’ ottavo posto, davanti a Svizzera, Estonia, Australia e Croazia, ed è un risultato conseguito in un mese ricco di impegni, come la finale raggiunta alle Universiadi in Corea del Sud. Paola Piazzolla, vogatrice di Barletta compagna di mille battaglia della Pelloni e quest’anno tesserata per lo Speranza Pra’, ben interpreta il ruolo di riserva. Chiamata in causa nella finale B del 2 senza femminile, al posto di Veronica Calabrese e al fianco di Ilaria Broggini, realizza un successo, davanti a Ucraina, Russia e Bulgaria, che vale il settimo posto dell’equipaggio azzurro a Plovdiv.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.