Ex vogatore e, in seguito, allenatore, della Canottieri Argus. Ci lascia Francesco “Checchin” Pittaluga, all’età di 102 anni.
Personaggio importante della storia del canottaggio sammargheritese, ligure e italiano: nel 1936 la partecipazione ai Giochi Olimpici di Berlino a bordo del 4 senza, comprendente altri due campioni targati Argus, Antonio Ghiardello (zio di Pittaluga) e il cugino Luigi Luxardo assieme al brianzolo Aldo Pellizzoni. Un’avventura terminata al quarto posto Pittaluga ha conquistato, nell’arco della sua brillante carriera remiera, anche due medaglie continentali, sempre nel 4 senza, assieme ancora a Luxardo, a un altro sammargheritese, Agostino Massa, e al genovese Gaetano Petrucci. Bronzo ad Amsterdam nel 1937 e argento a Milano nel 1938. Nell’ottobre 2013, in occcasione del suo centesimo compleanno, la Canottieri Argus lo ha festeggiato assieme al Sindaco ed altre 150 persone.

Il presidente FIC Liguria Massimo Sotteri e tutto il Consiglio FIC Liguria sono vicini alla Canottieri Argus e alla famiglia Pittaluga in questo triste momento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.