Il genovese Gibelli Casaccia quarto ai Mondiali Junior in Brasile

canottaggio_rio_gibelli_casacciaQuarto posto per Giorgio Gibelli Casaccia ai Mondiali Junior di Rio de Janeiro. Nella specialità dell’otto, assieme a Mirko Cardella-SC Telimar, Lapo Londi-SC Limite, Andrea Panizza-SC Moto Guzzi, Leonardo Calabrese-RCC Tevere Remo, Antonio Cascone-CN Stabia, Giovanni Balboni-Cus Ferrara, Ivan Capuano-RYCC Savoia e Niccolò Mancusi Lotti (timoniere-SC Firenze), il genovese in forza alla Canottieri Elpis lotta sino al traguardo per salire sul podio. Obiettivo sfumato davvero per pochissimo, a vantaggio di Olanda, USA e Germania Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania prendono un lieve vantaggio sugli avversari e transitano nell’ordine al rilevamento dei 500 metri. Gli azzurri sono in quinta posizione affiancati ai russi, quarti, a un secondo e mezzo di distacco. A tre quarti di gara la barca statunitense è ancora prima ma, staccata ormai solo di una punta, è l’Olanda che diventa pericolosissima, mentre per il terzo posto lottano furiosamente Germania, Gran Bretagna e Italia, tutte comprese nello spazio di meno di mezzo secondo. Sul finale l’Olanda, con un rush finale irresistibile, si aggiudica il titolo mondiale. Sul traguardo praticamente in contemporanea USA, Germania e Italia. Il responso è crudele per gli azzurrini: l’argento va agli USA che precedono la Germania per 39 centesimi e gli azzurri per 76 centesimi. Giorgio Gibelli Casaccia, campione europeo nel 2014 nel 4 di coppia, ed i suoi compagni avevano conquistato il successo nella batteria di giovedì. Al di là dell’amarezza, resta comunque la consapevolezza di averci provato sino al traguardo con determinazione e buon assieme.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.