Mirabile campione mondiale indoor

Gian Filippo Mirabile corona il grande sogno. Dopo il titolo europeo indoor, il vogatore genovese della Sportiva Murcarolo conquista un nuovo e prestigioso titolo nel Para-Rowing. Alla Walter Pyramid di Long Beach (California) Mirabile si laurea campione mondiale. Duemila metri percorsi con il tempo di 7.17.1 nella categoria PR2 precedendo di 7 secondi l’americano Russell Gernaat e di 17 il polacco Michal Gadowski. Risultato importante maturato esattamente sette giorni il raduno paralimpico svolto nel Centro Remiero di Genova Pra’. Mirabile ora affronterà con grande determinazioni anche gli impegni in acqua: Tricolori, Coppa del Mondo e soprattutto i Mondiali che assegneranno i primi pass per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Liguria leader nell’otto Cadetti alla D’Inverno sul Po

Nella giornata di domenica, la D’Inverno sul Po dedica interamente la scena alle barche lunghe. Quattro di coppia e otto impegnati su percorsi di lunghezza pari a 5 chilometri.

Liguria d’oro nell’otto Cadetti: confronto davvero serrato con il Piemonte nell’arco dell’intera gara, risolto per soli 42 centesimi a favore di Christian Sella e Lorenzo Reasso (Sampierdarenesi), Gabriele Schiavi (Rowing), Filippo Esposito e Andrea Lucchinelli (Velocior), Lorenzo Iaia (Speranza Pra’), Emanuele Pietro Campeggio e Matteo Pansieri (Santo Stedano al Mare) con al timone Fabrizio Calder (Rowing) .

Nel 4 di coppia Senior affermazione per il misto Rowing Club Genovese (Giacomo Costa)-Speranza Pra’ (Alessio Bozzano)-Amici del Fiume (Francesco Squadrone)-Cerea (Alberto Zamariola): quasi 6 i secondi di vantaggio sul CC Saturnia in una gara caratterizzata dalla partecipazione di 27 equipaggi. Nell’otto Senior Giorgio Gibelli Casaccia e il timoniere Alessandro Calder terminano la loro prova al secondo posto a bordo del misto Rowing-Lario-Bellagina. Le compagne Lucia Rebuffo e Giada Danovaro contribuiscono alla vittoria dell’otto Junior (misto Moltrasio-Varese-Lario-Milano-Arno-CUS Pavia). Soddisfacente anche il secondo posto maturato da Alice Ramella (Santo Stefano al Mare) e Benedetta Gaione (Rowing) nel 4 di coppia Junior con il misto Pullino-Limite.

Dopo l’oro conquistato sabato nel doppio, Andrea Licatalosi e Giovanni Melegari portano la Sportiva Murcarolo sul più alto gradino del podio anche nell’otto Ragazzi con il misto Cerea-Ravenna: Michele Maspero termina terzo a bordo dell’Ammiraglia Elpis Genova- CRV Italia. Ancora a segno Alessandro Bonamoneta con la Sportiva Murcarolo, questa volta nell’otto davanti a un quotato armo tedesco. Da segnalare tra gli Junior un ravvicinato quarto posto del 4 di coppia (Rusca, Tata, Cambiaso, Rocchi) dello Speranza Pra’.

Canottieri Santo al Mare d’argento nel 4 di coppia Master 43-54 con Marta Ardissone

D’Inverno sul Po: sabato 3 volte d’oro per la Sportiva Murcarolo

La D’Inverno sul Po, classicissima internazionale invernale di Torino, si apre sotto il segno della Liguria.
Capitolo Para-Rowing: netta vittoria del campione europeo indoor Gian Filippo Mirabile, vogatore della Sportiva Murcarolo.

Ottima performance del doppio Ragazzi della Sportiva Murcarolo: Giovanni Melegari e Andrea Licatalosi mettono in fila ben 23 avversari. Affermazione anche per il loro compagno Alessandro Bonamoneta, vincitore della gara del due senza Junior assieme ad Achille Benazzo (Cerea). Nuova affermazione per Alice Ramella: nel singolo Junior la vogatrice della Canottieri Santo Stefano al Mare piega la resistenza di Bissolati e Pullino. Nel doppio Senior ben si comporta il Rowing Club Genovese, secondo con Edoardo Marchetti e Giorgio Gibelli Casaccia. Sorride anche il genovese Lorenzo Gaione, secondo tra gli Under 23 con il CUS Torino.  Terza piazza, nell’agguerrita categoria Junior (29 partecipanti) per Edoardo Rocchi dello Speranza Pra’. Sale sul podio anche Lucia Rebuffo (Rowing Club Genovese) nel 2 senza Junior.

Le gare giovanili pongono in evidenza il valore della Canottieri Sanremo, leader del doppio Allievi B2 con Roberto Strazzulla e Simone Zaffanelli, e dello Speranza Pra’, vincitore del doppio Allieve B con Lucia Cambiaso e Alice Mantero. Jacopo Cappagli porta la Canottieri Sampierdarenesi sul più alto gradino del podio nel singolo 7,20 Allievi B2, il compagno di squadra Federico Simoncelli è terzo tra i B1. Successo Samp anche nel doppio Allieve C con Giada Bucci ed Elisa Pecorella, bronzo per Lorenzo Reasso e Asia Loccisano nella stessa categoria. Il singolo 7,20 Allievi C sorride a Gabriele Loiacono, argento con i colori del Rowing Club Genovese.

Tra i Master felicità per i sanremesi Giovanni Buquicchio, Stefania Crespi e Fulvia Taggiasco, a bordo dell’otto Master mix primo all’arrivo.

Tante medaglie per la Liguria al Tera

Buoni risultati per la Liguria a Candia in occasione dell’annuale Trophée Européen des Régions à l’Aviron.

La squadra del coordinatore tecnico regionale Stefano Melegari disputa buone prove nel confronto con gli equipaggi lombardi, piemontesi, toscani, francesi e svizzeri. Un contesto molto qualificato, ideale per verificare lo stato di salute della rappresentativa regionale. 

La perla arriva dal 4 di coppia femminile Under 17. Gaione, Ramella, Danovaro e Mencacci esprimono il loro dominio, contrastato solo in parte dalla Svizzera giunta seconda a 88 centesimi. Vittoria anche per il 4 di coppia Under 19 maschile di Bozzano, Rocchi, Bonamoneta e De Franchi  con leggero ma significativo margine su Rhone Alpes.  Nel doppio Under 17 Melegari e Licatalosi conquistano l’argento dietro la Lombardia. Sul podio, poco dopo, salgono Squadrone e Brusato, Costa e Gaione rispettivamente con l’argento e il bronzo ottenuti nel doppio Senior maschile. Nel doppio Under 19 femminile Costa e Rebuffo centrano la seconda piazza.  Bronzo anche per l’otto Under 17 di Polleri, Licatalosi, Melegari, Maspero, Rusca, Tata, Menchelli e Raimondi (tim Caprile).

Domenica si apre con il secondo posto firmato da Maccaferri, Scionico, Sotgia e Graci tra le Under 15. Bronzo, invece, tra le Under 17 per Gaione e Ramella. Il 4 di coppia Under 17 premia gli sforzi di Melegari, Sitia, Maspero e Licatalosi con un buon secondo posto, risultato conseguito anche dal 4 di coppia Under 19 femminile di Costa, Rebuffo, Ramella e Danovaro. Tra gli Under 15, è argento per l’otto di Cappagli, Galtieri, Caprile, Zini, Fontanella, Battistini, Ferrari e Arpe (tim. Scionico). Il 4 di coppia Senior, con Costa, Gaione, Squadrone e Brusato, termina la sua prova al secondo posto. Bronzo per il doppio Under 19 di Rocchi e Bozzano. 

UNIGE per i Campioni, un progetto dell’Università degli Studi di Genova

l’Università degli Studi di Genova, su iniziativa del CUS Genova e del Comitato per il potenziamento delle attività sportive, ha approvato il progetto “Unige per i Campioni”.

Si tratta di un’iniziativa che recepisce le linee guida della Commissione Europea sulla doppia carriera degli atleti (EU Guidelines on dual careers of athletes), che avranno la possibilità di godere di un supporto significativo nel corso della carriera accademica.

L’ammissione al Programma “Unige per i Campioni” si basa sulla valutazione del curriculum sportivo (degli ultimi tre anni) ed universitario, ed è aperta a tutti gli studenti iscritti ad un corso di studio presso l’Ateneo genovese. Gli studenti che intendano partecipare al programma devono presentare apposita domanda entro il prossimo 31 ottobre – completa del curriculum sportivo degli ultimi tre anni (o stagioni agonistiche) – all’atto dell’iscrizione all’Università o successivamente, tramite procedura online accessibile dal link

https://www.studenti.unige.it/unigepericampioni/

Unige per i Campioni accoglie gli studenti di tutti i corsi di studio che rientrano nei primi 100 posti della graduatoria (approvata dal Senato Accademico), che verrà pubblicata sul sito dell’Ateneo a cura del Comitato per il potenziamento delle attività sportive entro il 15 novembre di ogni anno. Il processo di valutazione dei curricula sportivi è di competenza del Comitato per il potenziamento delle attività sportive, che utilizza modelli di valutazione e comparazione standardizzati basati sui risultati ottenuti dal candidato nei tre anni antecedenti alla domanda, diversificati per ciascuna tipologia di sport.

Tra le agevolazioni più rilevanti si segnalano:

– Docenti “tutor” dedicati, di supporto per questioni legate allo studio ed agli esami, per un miglior utilizzo dei servizi dell’Ateneo
– Agevolazioni nell’assolvimento dell’obbligo di frequenza
– Flessibilità delle sessioni d’esame, con la possibilità di prevedere sessioni straordinarie ed altre modalità organizzative definite dal docente
– Esenzione totale dal pagamento della terza rata del Contributo Universitario, per gli studenti collocati ai primi 10 posti della graduatoria

Il testo del progetto approvato.